Warning: array_shift() [function.array-shift]: The argument should be an array in /web/htdocs/www.calendariodelpopolo.it/home/config/ecran_securite.php on line 283
"Premio Cattolica - Calendario del Popolo" - Calendario del Popolo

"Premio Cattolica - Calendario del Popolo"

Nel 1950 Il Calendario del Popolo diede vita al “Premio Cattolica - Calendario del Popolo”, il primo concorso di poesia dialettale del dopoguerra, presieduto da Luigi Russo. L’iniziativa era indubbiamente controcorrente in un’epoca in cui l’uso del dialetto era osteggiato, anche e soprattutto dal sistema scolastico. Assieme al direttore de Il Calendario Giulio Trevisani, facevano parte della giuria, tra gli altri, Salvatore Quasimodo, Eduardo De Filippo, Emilio Sereni, Ernesto De Martino e Antonello Trombadori.
Il concorso nel 1950 premiò gli allora sconosciuti Pier Paolo Pasolini, per la poesia in dialetto friulano Il testament Coràn contenuto nella raccolta Dov’è la mia patria del ’49, e Tonino Guerra per la poesia in dialetto romagnolo Prèst l’arivarà la primavera.
Nello stesso anno la giuria così descriveva il pensiero di fondo che animava il Premio: «Non è più legittima la distinzione tra letteratura nazionale e letteratura dialettale [...] questo concorso di poesia dialettale, a cui hanno partecipato poeti di tutte le regioni d’Italia, è una buona premessa per un arricchimento della lingua poetica nazionale».

Per saperne di più